Sommario: Numero 3 di luglio-settembre 2007

Premio Hystrio

Le immagini dei partecipanti

Premio Hystrio 2007 | pag. 2

L’elenco dei vincitori, i partecipanti alla selezione finale e le scuole di teatro rappresentate alla edizione 2007 del Premio Hystrio alla vocazione teatrale.

Premio Hystrio

Milano, IX edizione

Insistere, insistere, insistere: il “sacro fuoco” continua a bruciare | pag. 4

Premio Hystrio

Premi Hystrio 2007: le motivazioni | pag. 6

Premio Hystrio alla Vocazione 2007: i vincitori | pag. 9

Vetrina

Ubu a Scampia | pag. 10

Con la realizzazione del “secondo movimento”, Ubu sotto tiro, il progetto“Arrevuoto” ha compiuto due terzi del suo viaggio nel mondo adolescenziale di uno dei quartieri più difficili del capoluogo campano – Marco Martinelli, ideatore con il suo Teatro delle Albe e direttore del progetto sotto l’egida del Teatro Mercadante, traccia un primo bilancio di questa esperienza, delle sue potenzialità e dei rischi a cui potrebbe andare incontro

diario di un biennio

«Tre persone venivano da Ravenna per farci fare delle cose stupide…» | pag. 12

Arrevuoto/2

Ubu-Pulcinella alla conquista del mondo | pag. 14

Recensione de Ubu sotto tiro, da Alfred Jarry. Drammaturgia e regia di Marco Martinelli. Con i ragazzi del Liceo Antonio Genovesi, della Scuola Media Carlo Levi, del Liceo Elsa Morante, del Gruppo chi Rome… chi no e con Ravenna Teatro-Teatro Stabile d’Innovazione. Produzione Mercadante Teatro Stabile di Napoli.

Bologna

Leo, King of Blue | pag. 15

Per due giorni, presso il Centro La Soffitta di Bologna, attori, amici, studiosi, collaboratori hanno rievocato la figura e l’attività di Leo de Berardinis, il grande artista ridotto allo stato vegetativo da un colpevole errore medico – Per tracciare le linee di un libro sui suoi anni bolognesi

Jodorowsky

Fra teatro e tarocchi alla ricerca dell’autenticità | pag. 18

Poliedrico e testardamente controcorrente, Alejandro Jodorowsky è uno degli artisti più originali della scena culturale della seconda metà del Novecento. Protagonista a Torino della rassegna “Pianeta Jodorowsky”, il regista cileno parla della sua ultima creazione teatrale, presentata in prima assoluta.

Torino

Quadri nostalgici dal mondo dei sogni | pag. 19

Recensione de Il sogno senza fine, drammaturgia e regia di Alejandro Jodorowsky. Produzione Il Mutamento Zona Castalia -Residenza Multidisciplinare Storie diAltri Mondi, Torino.

La questione teatrale

presentata la bozza di legge quadro

La riforma del teatro: altro giro, altra corsa | pag. 20

Retroscena

Epidemia festival: vitalità o patologia? | pag. 22

A fronte delle crescenti difficoltà difinanziamento, in Italia feste e festivalaumentano in modo esponenziale,soprattutto nelle piccolerealtà, mentre le rassegne “storiche”mostrano segni di logoramento- Un meccanismo perversoe dispersivo, alimentato dalla setedi visibilità della nostra classe politicae da possibili ricadute economico-turistiche

Festival, una proposta ad personam | pag. 23

Dossier

La drammaturgia della Nuova Europa | pag. 24

a cura di Massimo Marino
La seconda puntata del dossier Il teatro della nuova Europa raccontale drammaturgie più recenti del continente, da nord a sud, da ovest a est – Si incontreranno autori-registi, scrittori puri, grandi nomi, talenti emergenti, nuove realtà dei paesi dell’ex impero sovietico fino agli Urali, autori nati in altre parti delmondo che raccontano il multiculturalismo delle nostre società

La nuova Europa della drammaturgia | pag. 25

In questo articolo introduttivo, Luca Scarlini traccia una guida cartografica, per consentire al lettore di orientarsi nella seconda puntata del dossier

un dialogo

Parole che creano mondi | pag. 26

Una giovane scrittrice di teatro, Letizia Russo, dialoga con una giovane studiosa di drammaturgia, Chiara Alessi, sui mondi, i conflitti, le assenze, i sentimenti, le ricerche linguistiche di Martin Crimp, Gregory Motton, Marie NDiaye, Oliver Py, Biljana Srbljanovic, Jon Fosse

Spagna

La sfida allo spettatore | pag. 28

Ai cambiamenti sociali e politici della società spagnola degli ultimi anni corrisponde una nuova drammaturgia, accentrata nelle diverse zone linguistiche, con una polarizzazione lungo l’asse Madrid Barcellona – Da questo breve panorama emerge la ricerca di un nuovo teatro della polis, capace di implicare e attivare lo spettatore

Rodrigo García

Messaggi per futuri ministri | pag. 30

Trasgressivo, fisico, provocatorio, politico, il teatro di Rodrigo García si confronta costantemente con la scrittura- In questa intervista, l’autore regista argentino si interroga sui problemi di una tensione continua tra comunicazione diretta e capacità di trasfigurazione

Olivier Py/Francia

Cadaveri di grandi fratelli con paesaggio | pag. 32

I due drammaturghi italiani incontranoOlivier Py, uno dei più proteiciscrittori di teatro francesi, attore,regista e romanziere, di recente chiamatoalla direzione del pariginoOdéon – Con lui parlano della corrosiva,profetica forza poetica dellascrittura e delle sconsolanti derivemediatiche della nostra società

Martin Crimp/Regno Unito

Di un mondo indescrivibile | pag. 34

Un incontro con l’importante esponente della nuova drammaturgia inglese in occasione della sua partecipazione alla rappresentazione del suo testo più famoso, Attentati alla vita di lei, a Teatro i di Milano

Crimp al National Theatre

Attentati multimediali alla vita di Anna | pag. 35

Recensione de Attemps on her life, di Martin Crimp. Regia di Katie Mitchell. Produzione National Theatre di Londra.

Dennis Kelly/Milano

La paranoia dopo la catastrofe | pag. 36

Recensione de After the end, di Dennis Kelly. Traduzione di Monica Capuani. Regia di Monica Nappo. Produzione Festival Teatro Montevergini di Palermo, in collaborazione con British Council.

verbatim theatre

Teatro-cronaca in cerca di verità | pag. 37

Dennis Kelly/Londra

Un’imprendibile verità | pag. 37

Recensione de Taking care of baby, di Dennis Kelly. Regia di Anthony Clark. Produzione Hampstead Theatre di Londra e Birmingham Repertory Theatre.

Irlanda

La tigre è ancora viva dieci anni dopo | pag. 38

La new wave irlandese, lanciata dieci anni fa dai palcoscenici londinesi, ha ormai spiccato il volo sulla scena mondiale – Un passato violento e un futuro incerto, il degrado metropolitano, gli incubi della provincia e gliinferni della famiglia costituiscono i suoi ambiti tematici, in una lingua spesso ibridata

Germania

Il nuovo realismo tedesco | pag. 40

Quattro drammaturghi intorno ai quarant’anni, Falk Richter, Marius von Mayenburg, Theresia Walser e Dea Loher, rappresentano le tendenze dominanti nel teatro tedesco odierno – Con una scrittura nervosa, piena di materiali estratti dalla realtà e povera di trama

Roland Schimmelpfennig

Il mondo creato attraverso il linguaggio | pag. 42

Roland Schimmelpfennig ci introduce all’interno della sua bottega creativa di scrittore che chiede la complicità dello spettatore, che crede nell’attualità del dramma e nei poteri demiurgici della parola

Schimmelpfennig/Genova

Una bella addormentata nel condominio della solitudine | pag. 43

Recensione de Notte araba, di Roland Schimmelpfennig. Traduzione di Umberto Gandini. Regia di Sergio Maifredi. Produzione Teatro della Tosse di Genova.

Pollesch/Berlino

La perdita di fascino nell’era della globalizzazione | pag. 44

René Pollesch, l’ultimo artista-contro cresciuto nella Volksbüne, autore e regista di testi che si sviluppano in stretto contatto con il collettivo degli attori, compone spettacoli che mettono in scena le conseguenze della nuova economia e la perdita d’identità degli esseri umani

alla Volksbühne

Inchiesta sulla morte di un precario | pag. 45

Recensione de Tod eines praktikanten, testo e regia di René Pollesch. Produzione Volksbühne di Berlino.

festival Intercity/Italia

Alla scoperta delle scritture del mondo | pag. 46

Compie vent’anni il festival “Intercity”, inventato dalla compianta Barbara Nativi e dai suoi compagni del Laboratorio Nove di Sesto Fiorentino – Ripercorriamo con Dimitri Milopulos la storia e le prospettive di una rassegna che ha fatto conoscere in Italia importanti realtà della drammaturgia e della scena internazionale

autori italiani all’estero

Per i sentieri della traduzione | pag. 48

Da Letizia Russo a Londra e a Lisbona a Spiro Scimone alla Comédie Française, passando per Paravidino, Gabrielli, Celestini, Emma Dante e Perrotta: l’ultima generazione di scrittori italiani di teatro, spesso anche attori o registi, è proiettata in Europa, con residenze, pubblicazioni, tournée e nuovi allestimenti

ex Jugoslavia

Tra realtà e irrealtà | pag. 50

Uno sguardo alla drammaturgia dei paesi emersi dalla disgregazione della Federazione Jugoslava, tra gli anni ’90 e gli albori del nuovo millennio: dalle identità macerate dalla guerra ai tentativi di ritrarre nuovi problemi – Con nomi noti come quello di Biljana Srbljanovic ed emergenti come la croata Ivana Sajko

Ivana Sajko

Donna-bomba, Medea o Europa? | pag. 51

Biljana Srbljanovic

Storie di cani, barboni e sms | pag. 52

Quando entra lei, nel foyer del Teatro Reale di Salonicco, sembra che un vento di nuova Europa passi attraverso le memorie dell’antica Grecia. Lo sguardo smagliante, la precisione delle parole, la personalità di Biljana Sbrjlanovic si impongono nelle giornate dedicate nella capitale della Grecia del Nord al Premio Europa (vedi in questo stesso numero il servizio da Salonicco in “Teatro Mondo”).

Ungheria

Un anno d’oro per la drammaturgia | pag. 54

Vari segnali rivelano un rinnovato interesse dei teatri e degli spettatori magiari per gli autori contemporanei – György Spiró, Zoltán Egressy, István Tasnádi e Béla Pintér, attore, regista e scrittore con una fama che sorpassa i confini nazionali, sono i campioni di un ambiente fervido

Béla Pintér

Sommersi dai premi, salvati da un’ipoteca | pag. 56

Russia

Il terremoto dei trentenni | pag. 57

La direttrice del festival “Nuovo Dramma” di Mosca ci offre un panorama dei giovani scrittori che hanno scosso il teatro russo – Negli ultimi anni autori fuori dalle regole come Sigarev, i fratelli Presnjakov e Vyrypaev hanno raccontato la società postsovietica, le sue tensioni e i suoi sogni, passando dai piccoli teatri di provincia alla scena internazionale e al cinema. Kristina Matvienko è critico teatrale, curatrice del festival “Nuovo Dramma” di Mosca. La traduzione è di Raffaella Vassena.

Teatromondo

Berlino

Trasgressione e nobiltà | pag. 60

I “Theatertreffen”, il più importante festival berlinese, invadono in maggio la città con il meglio del teatro in lingua tedesca – Una forte attenzione ai giovani, invenzioni registiche nel segno della trasgressione o del divertimento, ma anche la ricerca di sobrietà e forza espressiva hanno caratterizzato la 44esima edizione

Lucerna

Parla tedesco l’Alkestis di Emma Dante | pag. 61

Recensione de Alkestis, di Euripide. Riscrittura di Kurt Steinmann. Regia di Emma Dante. Drammaturgia di Anke Zimmerman. Produzione Luzerner Theater di Lucerna.

Habimah Theatre

Quando la guerra acceca l’anima | pag. 62

Recensione de War, di Lars Norén. Traduzione di Lizzie Oved Scheja. Regia di Ilan Ronen. Produzione Habimah National Theatre of Israel di Tel Aviv.

Parigi

La stagione delle illusioni perdute | pag. 63

Recensioni di: La Tempête, di William Shakespeare. Regia e scene di Dominique Pitoiset. Produzione TnBA Théâtre National de Bordeaux-Aquitaine di Bordeaux. Hughie, di Eugene O’Neill. Adattamento scenico e regia di Laurent Terzieff.Produzione Théâtre du Lucernaire di Parigi; Les trois soeurs, di Anton Cechov. Regia e scene di Stéphane Braunschweig. Produzione Théâtre National de la Colline di Parigi.

Pommerat

Genitori e figli: tante storie di oggi | pag. 64

Recensione de Cet enfant, testo e regia di Joël Pommerat. Produzione Compagnie Louis Brouillard, Francia.

Donnelan+Propeller

Se gli inglesi fanno Shakespeare | pag. 66

Recensioni di Cymbeline, di William Shakespeare. Regia di Declan Donnellan. Produzione Cheek by Jowl, Londra; The taming of the shrew e Twelfth night, di William Shakespeare. Regia di Edward Hall. Produzione Watermill – Propeller – The Old Vic, Londra.

De Moratin/Genovès

Le fanciulle dicono sì ma solo al vero amore | pag. 67

Recensione de El sì de la niñas, di Leandro Fernández de Moratin. Regia di Vicente Genovés. Produzione Teatresde la Generalitat Valenciana di Valencia (Spagna).

Salonicco

Premio Europa, Italia addio | pag. 68

Dopo undici edizioni il Premio Europa per il Teatro, nato nel 1987 a Taormina, non si è svolto più in Italia. Il riconoscimento maggiore a Zadek e Lepage (ex aequo). Srbljanovic e Hermanis sono le nuove realtà

il caso Zadek

Ma che sia un buon finale… | pag. 69

Teatroragazzi

Maggio all’infanzia

la scena giovane di 7 magnifici principianti | pag. 70

La rivelazione di questa edizione della rassegna pugliese sono stati gli spettacoli finalisti del Premio Scenario Infanzia – Ottimo uso dei linguaggi tradizionali, temi legati alla contemporaneità, affermazione del corpo e della fisicità sono alla base dei lavori presentati: una sfida e una boccata d’aria fresca, che lascia ben sperare per il futuro del Teatro Ragazzi

Cuticchio

Se la lampada di Aladino unisce Oriente e Occidente | pag. 71

Recensione de Aladino di tutti i colori, testo e regia di Mimmo Cuticchio. Produzione Compagnia Figli d’Arte Cuticchio di Palermo.

Critiche

La seconda parte della stagione teatrale in oltre 100 recensioni. | pag. 72

Ronconi/Bradbury a Torino -Aristofane secondo Serena Sinigaglia – Angels in America per Bruni e De Capitani – Branciaroli è Galileo – Rassegna Koltès a Teatri di Vita – Lombardi dannunziana Isabella – Misura per misura, kolossal firmato Lavia – Primavera dei Teatri a Castrovillari – Eracle eroe in crisi a Siracusa – Il festino, novità di Emma Dante
leggi le critiche ››

Danza

Milano/Parma/Reggio

Risvegli di primavera? | pag. 104

A Milano, accanto al vulcanico Bill T. Jones con il suo Blind Date, si segnalano alcune vivaci e coraggiose rassegne come Danae, Uovo e Adda Danza – Ma è al Reggio Parma Festival che brillano le stelle della scena internazionale: il Mariinskij di San Pietroburgo, il Bejart Ballet Lausanne, lo Zuercher Ballet e soprattutto l’Hamburg Ballet di John Neumeier con Cinderella Story

Raffaella Giordano

Respiro e amore, lo scandalo della presenza | pag. 105

Recensione de Cuocere il mondo, di Raffaella Giordano. Produzione Sosta Palmizi, Cortona – Théâtre Garonne,Tolosa – Théâtre les Bernardines, Marsiglia – Festival delle Colline Torinesi, Torino -Fondazione Teatro Comunale di Modena.

Yasmeen Godder

Il sorriso e la zanna o la cattiveria del quotidiano | pag. 106

PRO&CONTRO: recensione de I’m mean, I am, coreografie di Yasmeen Godder.Musiche di Keiji Haino. Drammaturgia di Itzik Giuli. Produzione Yasmeen Godder, Giaffa -Centre Nationale de la Danse di Parigi – Hebbelam Ufer Theater di Berlino

Biennale Danza

Tra scandali mediatici, Body & Eros di Ismael Ivo | pag. 107

Incunabula/Cesena

La culla del linguaggio che verrà | pag. 108

Xing/Bologna

Sorrisi sull’abisso | pag. 109

Biblioteca

Le novità editoriali | pag. 110

Testi

Il filo di Re’ Anna di Maria Altomare Sardella | pag. 114

testo segnalato al Concorso nazionale “Atto solo”del Teatro d’Occasione di Bergamo
leggi i testi ››

Società teatrale

I festival d’estate e tutta l’attualità nel mondo teatrale. | pag. 124

Con la collaborazione di: Marco Andreoli, Laura Bevione, Fabrizio Caleffi, Claudia Cannella, Lorenzo Donati, Margherita Laera, Francesco Trapanese.

In copertina

Automattore, collage di Antonella Cicalò | pag. 1000

Hanno collaborato

Collaboratori a questo numero: | pag. 1000

Paola Abenavoli, Chiara Alessi, Marco Andreoli, Elena Basteri, Philippe C. Benedetti, Massimo Bertoldi, Laura Bevione, Patrizia Bologna, Claudia Brunetto, Filippo Bruschi, Simona Buonomano, Fabrizio Caleffi, Roberto Canziani, Flavia Cardone, Davide Carnevali, Anna Ceravolo, Sara Chiappori, Linda Dalisi, Giuliano D’Amico, Lorenzo Donati, Renato Gabrielli, Gigi Giacobbe, Delia Giubeli, Gerardo Guccini, Margherita Laera, Giuseppe Liotta, Francesca Lotti, Stefania Maraucci, Tihana Maravic, Kristina Matvienko, Antonella Melilli, Marco Menini, Giuseppe Montemagno, Andrea Nanni, Pier Giorgio Nosari, Mario Nuzzo, Oliviero Ponte di Pino, Valeria Ravera, Ricci/Forte, Domenico Rigotti, Maggie Rose, Margherita Rubino, Letizia Russo, Laura Santini, Rita Sanvincenti, Enrico Saravalle, Maria Altomare Sardella, Luca Scarlini, Sara Soncini, Tonino Stornaiuolo, Francesco Tei, Serena Terranova, Francesco Trapanese, Francesco Urbano, Dóra Várnai, Cristina Ventrucci, Nicola Viesti, Diego Vincenti, Giusi Zippo.