Sommario: Numero 2 di aprile-giugno 2010

Vetrina

Buon compleanno, Anton Pavlovic’. Cechov, il suo teatro e il nostro teatro

| pag. 2

A centocinquant’anni dalla nascita, Mosca lo ha celebrato con un mese di spettacoli. Ma la sua opera oggi ancora ci riguarda? Più che mai, sostiene Anatolij Smeljanskij, direttore del Teatro d’Arte (Mxat), che ne ripercorre la storia all’interno della celebre istituzione.

6 marzo 2010: l’Elfo ricomincia da tre

| pag. 5

Ennio Flaiano: il baffo triste della dolce vita | pag. 6

Scrittore, sceneggiatore, drammaturgo, critico teatrale: a cent’anni dalla nascita, tutti ne citano i folgoranti aforismi, ma sembrano caduti nel dimenticatoio il suo eroico disincanto e la sua leggendaria capacità di analisi, non solo della scena, ma anche della vita culturale italiana.

Lo strano caso di Gianni Clementi, “er” drammaturgo dei record | pag. 8

Un autore che, soprattutto a Roma, macina successi da molte stagioni. La ricetta? «Faccio un onesto teatro popolare, raccontando storie su temi che mi stanno a cuore, come la diversità, la compassione o l’avidità, spesso con la mediazione della comicità e dell’ironia».

Teatromondo

Le capitali del teatro/1: Vilnius l’officina della nuova scena europea

| pag. 9

È il teatro, più delle altre arti, a rappresentare attualmente la cultura lituana all’estero. Rimasto luogo di confronto e aggregazione anche durante il periodo sovietico, può vantare oggi una proposta artistica variegata, che spazia dalla prosa alla danza, dall’opera al teatro di burattini, senza dimenticare la presenza di artisti ormai di calibro internazionale come Nekrosˇius, Tuminas e Korsˇunovas.

all’hau di berlino

Context#7: anestesia delle emozioni? | pag. 12

Lauretta, si è spenta una stella | pag. 13

E lucevan le stelle… nel cielo di Parigi

| pag. 14

Tre generazioni di grandi attrici sui palcoscenici parigini: Leslie Caron, Isabelle Huppert, Greta Scacchi e Audrey Tautou trionfano al fianco di celebri attori, da Lambert Wilson ad Andrzej Chyra. Per portare sulle scene le inquietudini di eroine di ieri e di oggi, da Ibsen a Sondheim.

MOns/teatro delle albe

Quando la satira è come il wrestling: botte da orbi sul ring di Molière

| pag. 16

Recensione de Dett o Molière, testo e regia di Marco Martinelli. Prod. le manège.mons/Centre Dramatique, MONS (Belgio) – Teatro delle Albe/Ravenna Teatro, RAVENNA – La Rose de Vents Scène Nationale Lille Métropole, VILLENEUVE D’ASCQ (Francia) – Maison de la Culture de TOURNAI (Belgio).

Da Mayerling alla Terra del Fuoco sognando l’aurora di un nuovo mondo | pag. 17

Recensione de LES NAUFRAGÉS DU FOL ESPOIR (AURORES), una creazione collettiva di Hélène Cixous e del Théâtre du Soleil,liberamente ispirata da Les Naufragés du “Jonathan”di Jules Verne. Regia di Ariane Mnouchkine, realizzatada Everest Canto de Montserrat. Prod. Théâtre du Soleil, PARIGI.

Kriegenburg, il costruttore di spazi | pag. 18

Nato nel 1963 nella Germania dell’Est, ottiene il primo successo a Berlino nel 1992 con un Woyzeck. Lavora successivamente a Hannover, Vienna, Amburgo e Monaco per poi ritornare a Berlino al seguito di Ulrich Khuon, nuovo direttore del Deutsches Theater. Qui, in qualità di regista residente, ha presentato nel corso della stagione diversi spettacoli tra cui Cuore di tenebra, Il Principe di Homburg e Il misantropo.

Integrazione, deragliamenti e tolleranza dal Continente Nero al Vecchio Continente | pag. 20

Tra le numerose iniziative culturali in coincidenza con i cinquant’anni dell’indipendenza delle colonie africane dalla Gran Bretagna, a Londra vanno in scena i testi dei giovani autori Bola Agbaje e Inua Ellams e l’ultimo lavoro di Peter Brook.

CECHOV/HOLMES

A Londra! A Londra! Tre sorelle nella british upper class | pag. 21

Recensione de THREE SISTERS, di Anton Cechov. Regia di Sean Holmes & Filter. Prod. Lyric Hammersmith & Filter, LONDRA.

London International Mime Festival corpi contro la legge di gravità | pag. 22

Londra/4

Ibsen può ancora cambiare le nostre vite? | pag. 23

Recensioni de GHOSTS, di Henrik Ibsen. Traduzione di Frank McGuinnes. Prod. Duchess Theatre, Londra, e di HEDDA, di Henrik Ibsen. Traduzione e regia di Terje Tveit. Prod. Ibsen Stage Company, LONDRA.

Humour

G(L)OSSIP

Divinare i divi vivi: Mattatori & Divine, attualità future

| pag. 24

Dossier

Mattatori & divine, ieri e oggi | pag. 25

Dopo l’avvento rivoluzionario del teatro di regia, esiste ancora, oggi, un teatro del Grande Attore? E, prima di allora, quale realtà artistica celavano le etichette – stereotipate – di “mattatori” e “divine”? Ricostruendo il passato, ma anche parlando con e dei protagonisti del presente, abbiamo cercato di individuare traiettorie, prospettive e metamorfosi della tradizione attorale italiana.

I mille volti del grande attore

| pag. 26

Un glossario minimo dell’attore italiano da fine Ottocento ai giorni nostri tratto dai fondamentali scritti di Claudio Meldolesi.

Dalla scena allo schermo, un viaggio senza ritorno | pag. 30

Se, negli anni ’10, il teatro offriva ancora una patente di legittimità alle protagoniste della neonata cinematografia italiana, il passare degli anni rafforzò autonomia e indipendenza delle dive del cinema.

Ruggeri, quando la voce è poesia | pag. 31

La Duse contro tutti | pag. 33

Contraddittoria, combattente, provocatoria, agile e potente: Eleonora Duse sfugge a ogni definizione e occupa un posto solitario ed esclusivo nella storia del teatro del Novecento.

Dive e donne emancipate: è di scena il femminismo | pag. 34

 

Grandi attrici e femministe hanno spesso condiviso idee e battaglie, fondendo così arte e politica. Dalla antesignane Pezzana, Ristori e Duse ai movimenti post-sessantotteschi.

L’alfabeto del grande teatro italiano

| pag. 36

Mario Maramotti, memoria storica della scena italiana e per anni “patron” del milanese Teatro San Babila, ripercorre la sua vita dietro le quinte tra aneddoti e ricordi, ironia e signorilità. Un singolare itinerario, in ordine alfabetico, tra prime donne e mostri sacri, da Albertazzi a Zacconi passando per Memo Benassi, Glauco Mauri, Valeria Moriconi e tanti altri.

Stoppa-Morelli: una coppia all’unisono | pag. 37

L’ineffabile stile del non mattatore Eduardo | pag. 39

Sotto le luci del varietà | pag. 41

 

Una passerella tra i grandi interpreti di un genere teatrale in continua trasformazione che, adattandosi alle mode, è ancora apprezzato. Un secolo di risate, dai nonsense di Petrolini fino a Fiorello, stella del varietà dei nostri giorni.

Mattatori di massa | pag. 42

Tre casi a sé capaci di smuovere le folle e riempire teatri e palasport: Dario Fo con l’impegno politico, Vittorio Gassman per la fascinosa personalità scenica, Carmelo Bene per la unicità nel trasformare i classici.

Folli e ribelli a passo di danza | pag. 44

Ardite sperimentatrici e ballerine alla ricerca della naturalità, originali distruttori dell’accademia e moderne pop star, rifugiati politici e sublimi divinità, i danzatori protagonisti del Novecento combinano esistenze tormentate e punteggiate da mille scandali con un’ineguagliabile genialità, capace di sovvertire i canoni e di rivoluzionare per sempre il modo di pensare e di praticare la danza.

Cantami, o Diva… | pag. 46

 

Fiori e gioielli, poemi e capricci, stadi e… Tutto è concesso ai divi del belcanto, dalla Malibran alla Callas, da Duprez a Pavarotti. A costo di interpretazioni audaci e innovative o, peggio, lontane dalle prescrizioni musicali degli autori.

Teatro e cinema: andata e ritorno | pag. 47

Un uomo solo sul palco | pag. 48

Avanspettacolo e varietà, ma anche denuncia politica e raffinato teatro di parola: il one man (woman) show rifugge generalizzazioni e definizioni troppe rigide per riaffermare il potere evocativo dell’arte dell’attore.

Giovani talenti alla prova del futuro | pag. 50

Quali sono le caratteristiche del mattatore e della divina del nuovo millennio? Se definirle con esattezza risulta impossibile, meglio tentare un catalogo, variegato e necessariamente asistematico, dei protagonisti più o meno giovani della scena italiana.

Chi ha paura del mattatore? | pag. 52

Abbiamo svolto un’inchiesta sottoponendo le stesse tre domande ad alcuni grandi attori e attrici per capire cosa significhi oggi appartenere a tale categoria e quali siano i rapporti con il regista e con il pubblico. Tra chi si schermisce e chi si celebra, diamo voce ai diretti interessati mentre calcano sempre con successo le scene nostrane.

Premio Hystrio

Premio Hystrio alla Vocazione 2010 | pag. 56

Bando di concorso

Nati ieri

Teatro Sotterraneo:esercizi di disincanto in attesa della fine | pag. 58

I protagonisti della giovane scena/35 – Capofila di una nuova generazione, il collettivo fiorentino racconta il presente demistificandone la violenza e il cinismo con un linguaggio che coniuga rigore formale e gusto dello sberleffo, riuscendo a coinvolgere pubblici diversi per età e formazione, tanto che un Teatro Stabile produce il loro ultimo spettacolo ispirato a Darwin.

Biblioteca

Le novità editoriali | pag. 61

Critiche

La seconda parte della stagione teatrale | pag. 64

Pro & Contro: Dettagli e 20 novembre di Lars Norén/Dodin & Shakespeare/Cleopatràs, regina di Brianza/La scuola delle mogli secondo Malosti/Turturro incontra Calvino/Laura Curino e Il signore del cane nero/Vetrano e Randisi Giganti pirandelliani/Hermanis e Le signorine di Wilco/Latella sulle Nuvole, con Don Chis iotte e il dottor Sacks/Doppio Clementi a Roma/Gifuni è l’Ingegner Gadda/Isa Danieli, vibrante Ecuba/Belle Bandiere e Teatro Biondo: due Mirandoline alla prova
leggi le critiche ››

Testi

Sequestro all’italiana di Michele Santeramo | pag. 90

Testo finalista al Premio Riccione 2009
leggi i testi ››

Drammaturgia

Michele Santeramo: quando il meridione è condizione di appartenenza sociale

| pag. 105

La scrittura del drammaturgo (e attore) pugliese, fondatore con Michele Sinisi di teatro minimo, mette sotto la lente d’ingrandimento, con ironia nera, una realtà spesso popolata di piccoli mostri inconsapevoli delle conseguenze delle proprie azioni.

Testi

Teatro Dubrovka di Mosca 23-26 Ottobre 2002 Cardo Rosso di Maddalena Mazzocut-Mis | pag. 107

Società teatrale

Notiziario

Tutta l’attualità nel mondo teatrale, corsi e premi dall’Italia e dall’estero | pag. 118

Hanno collaborato: Laura Bevione, Fabrizio Sebastian Caleffi, Claudia Cannella, Lucia Cominoli, Giorgio Finamore, Simone Nebbia.

Nel prossimo numero

Anticipazioni

dossier: Sudafrica / SPECIALE: Premio Hystrio 2010 / Ritratt o di Rafael Spregelburd e Robert

Lepage / Teatr omond o: Berlino, Parigi e Londra / CRITICHE / FESTIVAL: anticipazioni estive e molto altro… | pag. 1000